fbpx

Tecniche di respirazione per recitazione e canto

La respirazione è alla base di qualsiasi azione svolgiamo. Non vi è azione più importante e da essa dipende la reale riuscita delle nostre attività fisiche. Un cattiva respirazione comporta un malfunzionamento corporeo, come anche un peggioramento delle condizioni di salute e un peggioramento anche dell’umore.
Se parliamo quindi di attività come il canto o la recitazione, la respirazione è fondamentale. La prima cosa che si fa quando si comincia a frequentare uncorso di recitazione oppure un corso di dizione imparare a respirare bene. E quella che sembra un’attività estremamente banale e ovvia si rivela, improvvisamente, difficilissima.
Ma perché respirare bene è così importanteCome si fa a respirare bene?
Esistono ovviamente delle tecniche di respirazione per respirare meglio e delle tecniche di respirazione per recitare e cantare. Ma quali sono? Scopriamo quindi subito tutto quello che c’è da sapere sulle tecniche di respirazione per la recitazione e per il cantocome funzionano e quali sono.

1. A cosa servono le tecniche di respirazione e cosa sono

Le tecniche di respirazione sono degli esercizi che non solo permettono di imparare a respirare meglio, ma che insegnano a respirare bene per la recitazione oppure per il canto. In alcuni casi possono servire per riabituare il diaframma a funzionare bene, in altri casi per allenarlo, in altri ancora per rilassarlo.Ma il diaframma si può allenare? Si chiedono in molti. Assolutamente sì, anzi! Più si tiene in forma e ben funzionante, più ne risentirà positivamente tutto il corpo e l’umore.

Come vedremo, esistono infatti moltissimi esercizi di respirazione diaframmatica, oltre che esercizi di respirazione contro l’ansia. Una respirazione corretta tende comunque ad essere una respirazione profonda e moltissimi esercizi di respirazione provengono da discipline come lo yoga, la meditazione e alcune discipline orientali che esploreremo tra qualche istante.
Antica come la storia dell’uomo, la respirazione è un mondo tutto da scoprire e gli esercizi di respirazione per attori e cantanti sono utilissimi non solo per il palcoscenico, ma anche per stare bene.

2. Tecniche di respirazione con il diaframma

Bene, cominciamo quindi subito a scoprire insieme alcuni esercizi di respirazione per il diaframma.
Gli esercizi migliori per la respirazione diaframmatica sono quelli che richiedono di respirare profondamente, “riempiendo” e “svuotando” il diaframma completamente. Il diaframma in realtà non si riempie né si svuota, bensì si alza e si abbassa. Il diaframma è un muscolo infatti, situato subito sotto ai polmoni.
Abbassandolo, ossia “sgonfiandolo”, si lascia spazio ai polmoni che si riempiono d’aria. Alzandolo, e quindi “gonfiandolo”, si aiutano i polmoni ad espirare. Più quest’azione avviene in maniera corretta e completa, più la respirazione sarà efficiente ed efficace.
Un buon modo per imparare a respirare in maniera profonda è quello di seguire un conteggio. 4 o 6 o 8 tempi per riempire i polmoni e abbassare il diaframma, e altrettanti per espirare, alzandolo. Il modo migliore per iniziare quando il diaframma è particolarmente contratto è da sdraiati, così che rilassare il corpo e lasciarsi andare sarà più facile.[/vc_column_text]

3. Tecniche di respirazione per il canto

Gli esercizi di respirazione per il canto mirano tutti a due obiettivi fondamentali: migliorare la capacità respiratoria, così da permettere di raggiungere una maggiore estensione vocale, e mantenere il diaframma ben allenato ed elastico.
Per cantare bene, infatti, è fondamentale il sostegno del diaframma durante il canto. Ma come fare per allenare il diaframma? Quali sono i migliori esercizi di respirazione per cantare?
Partendo dall’esercizio visto poco fa, un altro esercizio particolarmente indicato è quello di sfruttare, invece, tempi di respirazione disuguali. Dunque in un primo momento respirate in 4 tempi ed espirate in 8, in 10 o in 12. Dopo aver ripetuto diverse volte questo tipo di espirazione, invertite i tempi, allungando l’inspirazione e accorciando l’espirazione.

4. Tecniche di respirazione per il teatro

La cosa buona è che il teatro e il canto vanno a braccetto, dunque gli esercizi di respirazione per il teatro possono essere utilizzati anche per il canto e viceversa. Ma scopriamo insieme qualche altro esercizio di respirazione per la recitazione e impariamo a respirare bene quando si recita.La cosa importante è non arrivare a fine battuta senza fiato, dunque sarà importantissimo allenare il tempismo della propria respirazione, riempiendo o svuotando i polmoni del tutto, ma anche nel minor tempo possibile. Un buon esercizio per imparare a respirare per la recitazione è quello di riempire i polmoni in un tempo solo, e poi svuotarli nel più lungo tempo possibile. E poi viceversa. Può aiutare moltissimo se, durante la fase di espirazione, si recita una battuta piuttosto lunga e ricca di suoni difficili, che è bene scandire e pronunciare con forza, in modo tale da imparare a gestire la respirazione e imparare come fare a non arrivare senza fiato a fine battuta.

5. Tecniche di respirazione per rilassarsi

Come abbiamo accennato, respirare bene serve anche per rilassarsi e per eliminare l’ansia. Sono molte le tecniche di respirazione per calmare la mente e il corpo e per vivere bene. Si tratta ovviamente di tecniche perfette anche per rilassare e defaticare il diaframma a seguito di una lunga lezione di recitazione o di canto.
migliori esercizi di rilassamento per il diaframma si svolgono sdraiati a terra, su una superficie non fredda e in condizioni di agio. Palmi rivolti verso l’alto e piedi rivolti verso l’esterno, lasciarsi respirare ad occhi chiusi, senza forzare il respiro in nessun modo, è il più efficace di tutti gli esercizi di rilassamento. Ad ogni espiro, cercate di rilassare una parte del corpo che avvertite tesa o contratta e lasciatevi andare il più possibile al pavimento.E per quanto possa sembrare insolito, anche fare stretching completo per tutto il corpo respirando a fondo e senza sforzare i muscoli è un ottimo metodo per rilassare il diaframma. È infatti sempre bene ricordare che il diaframma è un muscolo e, come tutti, funziona in sinergia con il resto dei suoi compagni e del corpo.

6. Tecniche di respirazione orientali

Si può dire che in realtà tutti gli esercizi di respirazione vengono da una tecnica di respirazione orientale ben precisa: il pranayama. Esso non è altro che una branca dello yoga che si occupa appunto di tecniche di respirazione di ogni genere.
Questi esercizi respiratori hanno come fine ultimo quello di equilibrare l’energia vitale che è dentro ognuno di noi, che, tradotto in chiave occidentale, significa far funzionare in armonia corpo e mente, raggiungendo un equilibrio psico-fisico benefico e salutare.